Iscrivimi a NotizieInRete - Invia NotizieInRete ad un amico - Non vedo bene NotizieInRete, la consulto su web -

NotizieInRete 379 - 11 maggio 2015 - Newsletter del Consorzio Nazionale Idee in Rete

info@ideeinrete.coop - www.ideeinrete.coop

Aderente a

Da non perdere

NotizieInRete 150 anni di coesione e integrazione sociale

I quaderni di Idee in Rete

1 - Idee in Rete, l'impresa sociale che non ti aspetti

2 - Dal libro verde al libro bianco

3 - Rassicura

4 - La cooperazione sociale in ambito sanitario

A portata di mano

I soci e le cooperative

Contatti e Amministratori

Lo statuto e Il regolamento

15 - 16 maggio - La Fiera dei Beni Comuni a Napoli

II appuntamento dei Cantieri del Bene comune - ciclo di eventi di cui fanno parte anche Biennale della Prossimità e Happening della solidarietà, con la VII edizione della Fiera dei Beni Comuni proposta dal CSV Napoli. Si tratta di un momento di grande coinvolgimento e aggregazione per tutta la cittadinanza, un’occasione per ripensare in modo critico gli stili di vita, per riflettere sul rispetto e la cura dei beni comuni, sulla sostenibilità, la legalità e la solidarietà e per diffondere e condividere comportamenti consapevoli. 

Tra i temi quello dell'acqua, bene comune per eccellenza minacciato da interessi economici inconfessabili, difesa con un referendum nel 2011 che però ancora oggi stenta - tranne alcuni comuni, come Napoli,  - a trovare effettiva applicazione

Alla ricerca della felicità

Ebbene, a scuola si innova!

E’ stata presentata pochi giorni fa a New York la nuova edizione del World Happiness Report (Rapporto mondiale sulla felicità) realizzato nell'ambito del Programma di sviluppo sostenibile dell’Onu. Il settimo capitolo scritto da Leonardo Becchetti, Luigino Bruni e Stefano Zamagni dal titolo “Human Values, Civil Economy, and Subjective Well-Being”, aspira ad essere "un vero e proprio manifesto dell’Economia Civile". 

Il punto di partenza è la constatazione che l'impostazione "riduzionista" delle scienza economiche, centrate sull'interesse individuale, sul PIL come indicatore di crescita e sull'impresa che massimizza il profitto sono incapaci di comprendere aspetti umani e relazionali che si dimostrano al contrario centrali nella felicità delle persone; al contrario il saggio argomenta, sulla base di ragionamenti e osservazioni empiriche, come le persone stiano bene e siano felici, più ancora che in relazione al reddito, in ragione della qualità delle relazioni interpersonali.

Il report cerca di misurare la felicità dei singoli Paesi attraverso un indice che sintetizza numeri reali come il reddito pro capite e l’aspettativa di vita. Ogni Paese viene così classificato in una scala che va da 0 a 10. L'Italia figura al 50° posto su 158 Paesi esaminati ed è tra quelli in cui la fase di crisi ha determinato una più marcata diminuzione del grado di felicità.


Mentre la proseguono le iscrizioni alla Biennale della Prossimità di Genova (ancora per una settimana gli spazi sono garantiti, poi... non si sa), mentre il programma si riempie ogni giorno di nuove proposte, mentre aumentano gli artisti che ci racconteranno con i loro linguaggi la prossimità, questa settimana NotizieInRete fa il punto sui primi due seminari previsti in apertura venerdì 5 giugno. 


Venerdì 5 giugno, ore 11

Sharing Economy e cooperazione sociale, un laboratorio per incontrarsi

Probabilmente, i giovani che stanno inventando ogni giorno nuove esperienze di condivisione, vent’anni fa avrebbero costituito cooperative sociali. E i cooperatori sociali, se smettessero di considerare la sharing economy solo come “startup tecnologica” e ne cogliessero il potenziale di creazione di relazioni e di legami sociali, non esiterebbero a farne un elemento centrale delle proprie strategie. Ma, di fatto, questo accade raramente. Due mondi vicini in quanto a ideali di trasformazione sociale, che rischiano di rimanere paralleli. Insieme a Carlo Andorlini, ragioneremo su come trovare punti di incontro, partendo dalla costruzione di una nuova consapevolezza culturale, passando per il racconto di esperienze stimolanti, fino a porre le basi per un laboratorio dove immaginare come innestare nelle proprie attività nuovi elementi di collaborazione e condivisione.

 


Venerdì 5 giugno, ore 15

La prossimità e le esperienze di amministrazione locale condivisa

Come può un'amministrazione locale sostenere, facilitare, promuovere, l'assunzione di responsabilità e l'attivazione delle energie della “società civile”?

Tra cittadinanza attiva e rafforzamento delle relazioni di prossimità, tra recupero dei legami mutualistici e di comunità, esperienze di cittadini e amministrazioni alleate per rigenerare il patrimonio pubblico, per ri-connettere e ri-costruire rapporti di collaborazione e di solidarietà.

A partire dall'art. 118 della Costituzione, un nuovo modello di interpretare l'esercizio della funzione pubblica secondo il principio dell'amministrazione condivisa, con il contributo di Gregorio Arena che racconterà l'esperienza del Regolamento diffusosi da Bologna a numerose altre città e tante esperienze locali da ascoltare e diffondere.

Conclusa la terza edizione del Concorso Social Innovation…in Progress organizzato dalla Fondazione Èbbene in collaborazione con Incubatore Sol.Co Rete di Imprese sociali Siciliane e Unicredit rivolto alle scuole superiori della regione Sicilia. Cinque i progetti premiati dall’alto valore innovativo e sociale ideati da giovani menti che si sono scommesse in questo percorso durato un anno. Particolare attenzione è stata apportata ai settori dell'ambiente, del turismo e dell'istruzione. Di seguito i vincitori, con il video che racconta l'idea presentata.

Primo classificato Istituto Caminiti Trimarchi di Santa Teresa Riva (Messina): Plastic money è un servizio di raccolta differenziata attraverso il quale i negozianti vengono pagati con materiale da riciclo che sarà rivalutato loro il 5%  in più del valore effettivo e portato ai centri di raccolta differenziata.  

 

Secondo classificato Istituto Leonardo da Vinci di Milazzo (Messina): Banco 24 è un portale scolastico online che garantisce una didattica 24 ore su 24 acquistando libri di testo in formato digitale e visionando il lavoro effettuato in classe anche in orari extracurriculari.  

 

 

Terzo classificato Istituto De Felice-Olivetti di Catania: Fast Tour è un’app turistica che permette di individuare il migliore itinerario turistico tenendo conto di: tempo, budget e interessi effettuando ricerche o creando specifici itinerari da condividere anche sui social network.  

 

 

Quarto classificato Istituto Federico II di Svevia di Siracusa: The Lemon Society Speakeasy è un servizio che tende a valorizzare il territorio facendo rivivere lo stile dei locali di un tempo. Un locale nascosto dalla società e indirizzato a un segmento di mercato concentrato soprattutto rivolto ai turisti.  

 

Quinto classificato Istituto Einaudi di Palermo: Plastic Trash è un servizio che produce con materiale da riciclo oggetti  economici, ecologici ma soprattutto utili, trasformando ciò che sembra inutile in un oggetto per la casa.  

 

 

Il Concorso, per il terzo anno consecutivo, è stato occasione di incontro con le scuole e di dialogo con gli studenti al fine di instaurare rapporti di fiducia e accompagnarli nella crescita sia personale che professionale.

Qui è possibile vedere i video ti tutti i progetti presentati.

 

Le precedenti due edizioni del concorso:

   

Terzo settore - imprenditorialità sociale

Lavoro

Migranti

Politiche sociali e Diritti

Italia