Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie policy.
Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed

Il 23 ottobre a Bologna, presso Mercato Sonato – via Tartini 3, si terrà dalle 10 alle 18 un Workshop inserito nel percorso di avvicinamento alla Biennale della Prossimità di Taranto. I due temi principali affrontati rispettivamente al mattino e al pomeriggio, riguarderanno quanto il nostro sistema normativo incoraggi o sia ostile alle iniziative di prossimità e la relazione tra la prossimità e lo sviluppo del nostro sistema di welfare.

Mattino – ore 10

Accoglienza dei partecipanti

La Biennale della prossimità da Bologna 2017 a Taranto 2019: come sta crescendo la Biennale della Prossimità e perché in questa edizione, oltre al confronto tra esperienze, è necessario essere in grado di contribuire a produrre una cultura della prossimità.

Prossimità Vs Iperregolazione, la sfida è aperta: lavoreremo insieme a Luca Gori (Istituto Sant’Anna di Pisa) e Sergio Bertocci per ragionare come, malgrado l’enfasi positiva sul coinvolgimento delle comunità, il nostro impianto giuridico mal si concili con le iniziative di prossimità (vedi questo articolo nella Biblioteca della prossimità).

Pomeriggio, ore 14 – Prossimità e welfare:

  • quando la prossimità contribuisce in modo efficace al miglioramento del nostro welfare? Cosa funziona e cosa no?
  • la prossimità è destinata quindi a far evolvere il nostro sistema di welfare? In quali ambiti? In che modo? (su questa seconda pista, vedi anche questo articolo nella Biblioteca della Prossimità).

Di questo secondo tema si discuterà con stati protagonisti, organizzatori o studiosi di interventi di prossimità; Sono previsti gli interventi di:

  • Sergio Pasquinelli di IRS, che ha pubblicato nel 2017 una ricerca sul Welfare di comunità;
  • Luca Scarpitti della Compagnia di San Paolo che potrà portare un contributo basato sull’analisi delle iniziative di prossimità finanziate dalla Compagnia;
  • Michele D’Alena, della Fondazione Innovazione Urbana, che offrirà il punto di vista di un soggetto locale fortemente impegnato nel sostegno di iniziative di partecipazione civica e di comunità.

E’ prevista anche la testimonianza della cooperativa Mediterraneo Sociale che racconterà l’esperienza della Comunità Sostenibile Borgo Casamale – Somma Vesuviana.www.mediterraneosociale.it

Login Form