Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie policy.
Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed

L'Happening della Solidarietà è un evento annuale che la Rete Sol.Co organizza dal 2000, quale occasione di incontro e dibattito sulle politiche di welfare e che coinvolge ogni anno una città siciliana. In questi anni l'Happening della Solidarietà è cresciuto progressivamente di importanza diventando in Sicilia, anche per l'alto valore scientifico degli interventi, l'appuntamento più significativo e consolidato nel panorama delle iniziative mediterranee volte a promuovere le azioni delle realtà del Terzo Settore.

Oltre che per gli operatori del settore, i cittadini e il privato sociale organizzato, l'Happening della Solidarietà è un momento di approfondimento e dibattito per gli Enti locali e gli amministratori, in virtù di una progettata capacità di condensare profili tecnici e socio-politici, offrendo non solo un'opportunità di dialogo ma anche di co-programmazione delle politiche di welfare e di sviluppo locale. 

Il tema scelto per questa 18° edizione è "Coesioni culturali, per una nuova economia del lavoro e dello sviluppo" che abbiamo scelto di affrontare poiché riteniamo che nessuna riforma del sistema economico e produttivo del possa essere realizzata senza una profonda trasformazione culturale.

Cultura che influenza i processi, che orienta le norme e che alimenta e concima lo sviluppo. Il filo rosso di questa edizione, nell'anno in cui Palermo si appresta a raccontarsi come Capitale della Cultura, sono le coesioni culturali, sono le propensioni delle comunità a facilitare i processi di sviluppo perché di questi ne divengono protagoniste. 

L'evento sarà articolato in quattro sessioni a partire dalla mattina del 30 novembre. 

La prima intitolata "Culture Coesive: Costruire un lavoro Libero, creativo, partecipativo, solidale" costituisce un focus di prestigio sul tema del lavoro, a poco più di un mese dallo svolgimento delle settimane sociali dei cattolici Italiani incentrate su questo tema e con un sistema di politiche attive del lavoro che - ancora in rodaggio - stenta a dare i primi frutti , ripercorreremo aspetti valoriali e tecnici di quello che, specie per la cooperazione sociale è il principale strumento di espressione dell'identità dell'uomo. 

Nel pomeriggio a partire dalle 15.30 si svolgerà una sessione dedicata a "Povertà culturale e povertà materiale, il welfare italiano al bivio" curata insieme all'"Alleanza Contro le Povertà in Italia" nella quale verranno analizzati e approfonditi gli strumenti appena varati e alcune best practice messe già in campo per il contrasto alla povertà materiale e culturale .

La seconda giornata, il 1 dicembre, verrà aperta da un focus sul tema delle migrazioni. Dopo la visione di "Invisibili" video-inchiesta realizzata d Floriana Bulfon e Cristina Mastrandrea per UNICEF si aprirà l'approfondimento "Noi non li vogliamo, ma….." il cui titolo prende spunto da una recente intervista rilasciata da S.E. il Cardinale Montenegro ad Avvenire. Questo momento mira a trattare il tema delle migrazioni in maniera costruttiva, allontanandoci da un dibattito spesso sterile e concentrandoci sui valori della vera accoglienza e sulle migliorie che possono essere apportate agli strumenti e ai meccanismi di accoglienza oggi applicati nel paese.

Infine, nel pomeriggio del 1° dicembre due sessioni formative. La prima dedicata alla legge di riforma del Terzo Settore, intitolata "Coesioni Culturali, un terzo Settore riformato che ridisegna le economie". La seconda dedicata al tema del Dopo di Noi con un approfondimento sulle best practice già esistenti e sui decreti attuativi e quindi le possibilità di sviluppo sociale di questa attività intitolata "Il Dopo di Noi: dalla legge 112/2016 ai decreti attuativi".

Nella sera del 30 novembre in virtù di un partenariato con la Fondazione The Brass Group offriremo alla cittadinanza all'interno dello stesso Teatro un concerto Jazz.

Tutto l'appuntamento ha un respiro nazionale garantito anche dalla caratura degli interventi previsti in programma e riceverà l'attenzione della stampa generalista e di settore. A tal proposito alleghiamo alla presente due articoli estrapolati dalla rassegna stampa della 17° edizione che si è svolta lo scorso anno a Catania.

Login Form