Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie policy.
Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie
FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed

Si è svolto il 1 ottobre a Milano l'incontro tra i sei promotori della prima Biennale della prossimità e numerose altre organizzazioni, una quindicina provenienti da tutta Italia, che stanno valutando se unirsi come promotori della prossima Biennale.  La Prossimità riparte! Queste le piste di lavoro: 

  • definire dove realizzare la Biennale della Prossimità 2017 (vedi nelle slide 5-6 cosa serve per candidarsi e lo stile che si è concordato di dare all'iniziativa): entro gennaio 2016 le candidature, entro febbraio 2016 la scelta

  • realizzare, a partire dalla primavera 2016, secondo le disponibilità degli aderenti, alcune Giornate della Prossimità in differenti territori (nelle slide 7-8, cosa sono le giornate della prossimità)

  • continuare a essere punto di riferimento per diffondere una cultura della prossimità ispirata al dialogo senza definizioni rigide e precostituite, favorire le reti e le connessioni tra le organizzazioni. Dal sito, ai social network, alla raccolta e al racconto di esperienze di prossimità e di notizie, anche con l'obiettivo di portare attenzione al tema sui media. 

Insomma, c'è lavoro per tutti! La Biennale si conferma come prodotto collettivo e dinamico, la governance allargata e aperta e la stessa modalità di gestione sono un esempio di prossimità sperimentata anzitutto dal gruppo promotore. Nei prossimi giorni saranno online su prossimita.net i modelli per confermare l'interesse dimostrato nel prendere parte all'evento di Milano e diventare promotore delle prossime iniziative e per candidarsi a ospitare la Biennale della Prossimità e le Giornate della Prossimità.

Guarda le slide che hanno fatto da guida all’incontro di Milano

Login Form